Google Translate
Italian Chinese (Traditional) Dutch English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Itinerario 5 - Grande tour della Valle Cerreto

Cansano - F.te Ramarozzo - Campo Piccolo - Serra Carpineto - Campo di Giove - Valle Canale - Valle Cerreto -Cansano

emergenze faunistiche Orso Bruno, Lupo, Cervo, Capriolo, Gatto dei boschi, mustelidi, Aquila reale, uccelli rapaci
difficoltà E
tempo percorrenza 6h-6h30’ di cammino
dislivello 350 m in salita - 350 m in discesa
lunghezza 22 km
waypoint wp_5_1 a wp_5_1
periodo consigliato Tutto l’anno
segnaletica segnali parco L e O3; segnali gialli pista sci di fondo
approvv. Idrico Cansano; fontana c/o Az. Ruscitti, Fonte Ramarozzo, Campo di Giove, alla Fonte di Valle Canale.
località partenza Cansano paese per il giro completo, oppure Campo di Giove paese per l’itinerario ridotto.
località di arrivo Cansano paese
punti di osservazione il tratto tra F.te Ramarozzo e Serra Carpineto, il Lago Ticino e il tratto della Valle Cerreto
note possibile richiedere transfert di rientro alle guide Majellatrekking
IconaPdf redsfumato scarica la scheda in italiano e inglese
IconaGpx redsfumato Iconakml redsfumato scarica la traccia in formato GPX e KML

Descrizione itinerario: dalla piazza XX settembre di Cansano (wp_5_1) imboccate Via dell’Emigrante in salita (a sx Ufficio Turistico del Parco Nazionale della Majella), e procedete sulla strada principale. Dopo circa 300 mt raggiungete un incrocio (wp_5_2): proseguire per la stazione FS di Cansano. Presto giungete a un bivio (wp_5_3): prendete la strada a sx con i segnali L (sentiero della Libertà). Alla vostra sx una pineta. Circa 15’ dopo la partenza raggiungerete la chiesa di S. Nicola vicino a un bivio (wp_5_4). Andate a sx (sentiero L). Alla vostra dx la linea ferroviaria. Presto incontrate una fontana e l’Azienda Zootecnica Ruscitti. Proseguite lungo la strada principale che presto diventa una strada si campagna. Procedete in salita con la ferrovia a dx. Circa 30’ dopo la partenza (2,5 km) raggiungete un piccolo colle: bel panorama sul M. Porrara e sul M. Pizzalto. Percorrete un tratto in discesa e scendete verso un ponte della ferrovia. Vicino al ponte la strada si congiunge con una strada molto più grande. Passati sotto il ponte troverete a dx la Fonte Ramarozzo (wp_5_5) e la segnaletica del parco. Proseguite lungo il sentiero L (Sentiero della Libertà) in direzione di Campo di Giove (1h 40’ da qui). Procedete lungo la strada principale in direzione SE. A circa 1h dalla partenza raggiungerete il (wp_5_6) dove iniziano il sentiero del parco O1 e l’itinerario 7 della presente guida. Proseguite sulla strada principale lungo il sentiero L in leggera salita evitando le deviazioni. Circa 1h 10’ dalla partenza raggiungete il (wp_5_7) a questo punto abbandonate la strada principale e prendere la piccola strada a sx indicata come sentiero L verso Campo di Giove, direzione NE. La strada attraversa i campi e presto giungete in vista di una recinzione con degli alberi di noci. In questo punto (wp_5_8) abbandonate la strada e attraversate il campo a dx in direzione NE. Qui il sentiero è poco evidente. Giunti ai piedi del colle salite per pochi metri ed imboccate il piccolissimo sentiero che gira a sx (direzione N) in salita. Passate vicino ad un recinto privato (nota 1) (wp_5_9). Seguire sempre il sentiero L. Salite dolcemente, eccettuati alcuni metri in discesa, su sentiero ben segnalato, anche se stretto. Circa 50 anni fa tutta la valle era coltivata... Questa zona è ottima per il Wildlife Watching. Continuate a salire e gradualmente girate intorno ad un colle piegando a N. La pendenza diminuisce e vi avvicinate all’abitato di Campo di Giove. Il sentiero qui diventa una strada di campagna con muri in pietra a secco e vecchie recinzioni in filo spinato. Alla sx in basso vedete l’azienda zootecnica Di Mascio. Dopo circa 2h 30’ dalla partenza siete al (wp_5_10). A questo punto abbandonate il sentiero L e attraversate il prato in direzione NE verso la pineta. Presto incontrerete una carrareccia che corre vicino alla pineta. Gradualmente scendete verso l’abitato di Campo di Giove. La strada diventa più stretta vicino alla ferrovia. Passate sotto il ponte (wp_5_11) e siete alle porte di Campo di Giove. Subito dopo il ponte evitate la deviazione a sx e girate a dx sulla strada asfaltata (Via L. Pirandello) che dopo pochi metri conduce a Via del Lago (wp_5_12).
N.B. se decidete di percorrere l’itinerario ridotto dovete partire da questo wp (wp_5_12) e terminare l’escursione nel centro abitato di Cansano. Potete richiedere un servizio di transfert alle guide Majellatrekking.
Dopo circa 1 km raggiungerete il Lago Ticino. Costeggiate il piccolo stagno tenendolo alla vostra dx. Al bivio successivo (wp_5_13), poco prima del bar ristoro, imboccate la strada che sale a sx e passate vicino ad un piccolo edifico. La mulattiera, oggi pista per lo sci di fondo, procede in direzione SE. Si attraversa un giovane bosco di faggio con molte rocce.
Circa 3h 20’ dopo la partenza raggiungerete i residences in località “Le Piane” (wp_5_14). Lasciate gli edifici alla vostra sx. Proseguite all’interno della pineta tra la linea ferroviaria (a dx) e il residence (a sx). Raggiunto il viale di accesso della Stazione FS di M. Majella (wp_5_15) che lasciate a dx, proseguite in direzione S tra la linea ferroviaria e la strada Frentana (a sx). Superate qualche tratto in leggera salita e al (wp_5_16) attraversate la linea ferroviaria sul bordo della galleria e camminate per qualche metro in discesa. Presto incrociate una strada nel bosco molto evidente (wp_5_17) che dovete percorrere in salita girando a sx e tornando indietro di circa 100 mt fino a raggiungere un grande spiazzo vicino alla strada provinciale (wp_5_18). Questo è il punto più alto di questo itinerario. Dallo spiazzo imboccate la strada sterrata a dx che scende verso la Valle Cerreto. Presto (wp_5_19) incontrate un bivio. Dovete scendere a sx. Ma se salite a dx a circa 150 mt di distanza c’è uno dei punti migliori per il Wildlife Watching dell’intero parco Nazionale della Majella: un meraviglioso pianoro sospeso sulla valle sottostante da cui è possibile osservare tutti gli animali presenti nella valle.
Per proseguire percorrete la strada che scende ai piedi del roccioso M. Porrara. Da questo punto fino alla fine dell’itinerario attraversate una delle aree dove è più facile incontrare animali selvatici. Presto entrate in un bosco di faggi. Proseguite sempre in discesa sulla strada sterrata. Giunti in fondo alla discesa troverete la fresca Fonte di Valle Canale (detta anche Fonte del Cervo) (wp_5_20) con ottima acqua. Superata la fonte lasciate la strada principale, imboccate la strada meno evidente a dx (SW) e proseguite dando le spalle al M. Porrara. Adesso siete in mezzo alla Valle Cerreto. Salite gradualmente su un colle (ex cava di sabbia) e giunti sulla sommità (wp_5_21) siete in un altro ottimo punto di sosta per il Wildlife Watching al tramonto. Da questo punto dovete proseguire scendendo all’interno della ex cava e percorrere la strada in direzione della linea dell’alta tensione (SW). Raggiunta la linea elettrica trovate un bivio (wp_5_22): qui dovete girare curvare a dx e proseguire sulla strada principale della valle in direzione N. Presto raggiungerete il (wp_5_23) e dopo circa 10’ il successivo (wp_5_7). Se siete partiti da Cansano avete chiuso un anello per cui al bivio dovete proseguire sulla strada di fondovalle in direzione N. Il tratto che segue percorre in senso inverso il tratto iniziale di questo itinerario. Procedete lungo la strada di fondovalle fino al (wp_5_6), poi al (wp_5_5) Fonte Ramarozzo e subito dopo il ponte della ferrovia imboccate la strada che sale a sx. Passate di nuovo davanti alla Chiesa di S. Nicola (wp_5_4) e al primo incrocio scendete a dx. All’incrocio successivo (wp_5_3) a dx sempre in discesa. Giunti all’incrocio con la strada provinciale giriate a sx in discesa fino alla piazza XX settembre di Cansano (wp_5_1) punto di partenza.


(nota 1)   Si tratta di un fondo che il proprietario, Nino Di Paolo, originario di Cansano, ha eriditato dai nonni, che un tempo lo coltivavano. Nel corso di un trentennio, questo luogo dell’anima è stato valorizzato dalla cura di un arboreto e da testimonianze preziose di un mondo abruzzese ormai scomparso: una capanna in pietra a secco tipo tholos, una “calcara” per la produzione della calce e un angolo riservato alle attività di un Abruzzo marino, purtroppo in via di estinzione. In sostanza, un vero e proprio museo etnografico a cielo aperto, unificato idealmente dalla riproduzione di uno dei più antichi labirinti in pietra mai conosciuti. Il proprietario illustra ed interpreta volentieri agli interessati questo percorso storico-naturale (mesi estivi).

Altitudine min 836 m
Altitudine max 1193 m
Dislivello in salita 787 m
Dislivello in discesa 794 m
Way Points 23
Punti traccia 338
Velocità massima 13.32 km/hr
Velocità media 3.57 km/hr
Distanza totale 21.39 km
Tempo totale 5h 59m 24s
Punti Rotta 0
# Altitudine Distanza parziale Distanza Velocità Tempo parziale
1 848 m 0 km 0 km N/A N/A
2 867 m 0.33 km 0.33 km 4.79 km/hr 00:04:05
3 883 m 0.21 km 0.54 km 4.1 km/hr 00:03:05
4 940 m 0.46 km 0.99 km 5.22 km/hr 00:05:15
5 991 m 1.71 km 2.7 km 4.57 km/hr 00:22:32
6 1039 m 0.73 km 3.44 km N/A N/A
7 1039 m 1.17 km 4.61 km 0.36 km/hr 03:17:41
8 1024 m 0.62 km 5.23 km N/A 21:49:34
9 1031 m 0.36 km 5.59 km 2.02 km/hr 00:10:43
10 1100 m 1.95 km 7.54 km N/A N/A
11 1075 m 0.38 km 7.92 km N/A 23:29:58
12 1064 m 0.14 km 8.06 km 2.09 km/hr 00:03:56
13 1063 m 0.96 km 9.02 km 3.42 km/hr 00:16:56
14 1138 m 1.27 km 10.3 km 2.66 km/hr 00:28:40
15 1169 m 0.18 km 10.48 km 1.98 km/hr 00:05:33
16 1162 m 0.27 km 10.75 km 2.56 km/hr 00:06:24
17 1163 m 0.18 km 10.93 km 2.05 km/hr 00:05:10
18 1182 m 0.19 km 11.12 km 2.77 km/hr 00:04:00
19 1164 m 0.27 km 11.39 km 2.41 km/hr 00:06:43
20 1060 m 1.3 km 12.69 km 2.74 km/hr 00:28:36
21 1088 m 0.73 km 13.42 km 3.02 km/hr 00:14:28
22 1068 m 0.37 km 13.79 km 2.41 km/hr 00:09:16
23 1061 m 0.33 km 14.12 km N/A N/A
/index.php/wildlife-watching/gli-itinerari
/index.php/wildlife-watching/gli-itinerari/report_track/10
google.maps.MapTypeId.HYBRID 1 google.maps.MapTypeControlStyle.DEFAULT 1 1 1 1 1 2 #0000FF Distanza Altitudine Velocità Heart Rate Distance: {0} {2} Elevation: {1} Distance: {0} {2} Speed: {1} Distance: {0} {2} Heart Rate: {1}